06 9480 6685

0 articoli

Qual è l’origine delle minorchine?

Stampa
Di Pisamonas 28 giugno 2017

Minorchine per Bimbo e Bimba

La storia de una delle calzature tipiche spagnole

Minorchine, avarcas, abarcas, mallorchine, ibizenche… chiamale come vuoi chiamarle, sai qual è la storia di questo tipo di sandali? Le minorchine sono diventate dei classici della nostra moda, indipendentemente dell’età o dal sesso. La loro comodità, la loro qualità e facilità per introdurle in una grande molteplicità di look hanno fatto sì che stagione dopo stagione siano diventati uno dei must che tutti abbiamo nel nostro armadio.

Per il loro nome non è molto difficile intuire da dove vengono, ma quando iniziarono a usarsi? E davvero la loro origine radica nell’isola baleare? Scopriamolo assieme!

Scarpe legate a un’isola

Come avviene normalmente in questi casi, non si sa per certo quando le minorchine iniziarono a utilizzarsi anche se sì che conosciamo alcuni indizi. Innanzitutto sembra che Minorca sia l’origine di questo tipo di calzature. E secondo te verso che anno si iniziarono ad usare? Negli anni 70, nei primi anni del ventesimo secolo o addirittura nel diciannovesimo secolo? Veramente no, sembra che questo famoso tipo di scarpe sia apparso molto prima, in particolare nell’epoca di Annibale, verso il200 a.C. A quanto pare, furono i frombolieri (i lanciatori di pietra) del generale cartaginese che, passando per Minorca, avrebbe indossato queste calzature nelle loro battaglie contro i Romani.

La resistenza delle avarcas sembra che abbia affascinato i contadini e gli agricoltori di tutta l’isola che, poco a poco, lo resero di moda nelle loro giornate lavorative.

Qualità e tradizione delle avarcas minorchine

Come puoi ben immaginare, le avarcas di secoli fa sono molto diverse da quelle che possiamo trovare oggigiorno in qualsiasi negozio di scarpe online o in un punto vendita vero e proprio. Agli albori si fabbricavano a mano e solamente con pelle e filo cerato. Anche se i materiali e gli stili sono cambiati con il passare dei secoli, quello che sì rimane ancora è la caratteristica artigianale delle minorchine.

La suola fu la prima cosa che cambiò e ottenne l’aspetto che ha attualmente. Con l’avvento delle automobili all’inizio del ventesimo secolo si ebbe l’idea di introdurre la gomma nella suola dando una comodità migliore e una maggiore protezione contro l’umidità.

E passò a essere un tipo di calzature pratiche e comode per lavorare, negli anni 70 e 80, aessere una vera e propria tendenza della moda minorchina al resto delle isole Baleari e, mano a mano, si propagò per il resto della Spagna; per questo motivo che a volte si chiamano anche scarpe maiorchine o ibizenche.

 Minorchine per Bambini

Visto il fatto che queste calzature sono diventate di tendenze, è possibile comprarle in molti altri luoghi. Fino a pochi anni fa per comprare delle minorchine era necessario spostarsi all’isola Baleare o chiedere a qualcuno che viaggiasse fino a lì e ce le comprasse.

Fortunatamente, grazie a Internet, in qualsiasi posto tu viva, puoi ricevere delle avarcas online. Da Pisamonas, oltre a Internet, le puoi comprare in qualsiasi dei nostri negozi. Se non sai dove comprare le minorchine a Bilbao, a Madrid, a Siviglia o a Valenza, nei nostri negozi fisici saremo contenti di offrirti la migliore qualità al miglior prezzo per quanto riguarda le avarcas e molti altri tipi di calzature.

Differenti stili di sandali avarcas

Chi avrebbe detto secoli fa che questo tipo di calzature sarebbe cambiato tanto e sarebbe diventata una scarpa alla moda! Come ti abbiamo già detto poco fa, il primo cambiamento che fu fatto nelle minorchine fu ritoccare la suoletta. Negli ultimi anni poi sono stati introdotti nuovi modelli per dare diversi tocchi di stile. Da Pisamonas troverai i modelli più classici di pelle e nabuk e altre novità come le minorchine con glitter, di stile specchio o concepite in diversi colori.  Il vero problema è che con tutti i modelli che esistono ora sul mercato non è facile decidere quelle che ci piacciono di più! Nel secolo secondo a.C. sicuramente era più facile scegliere! ;)

Posted in: Notizie Tags: curiosità
Condividi