06 9480 6685

0 articoli

Il pericolo delle reti sociali per i più piccoli

Stampa
Di Pisamonas 30 novembre 2016

Bambini e Reti Sociali

Idee affinché i tuoi figli usufruiscano dei social network in modo sicuro

Nessuno può negare che siamo nell’era di Internet. Piccoli e grandi sono capaci di cavarsela nella Rete allo stesso modo in cui se la cavano nel mondo reale.  Di fatto, i più piccoli hanno una maggiore facilità a accedere per navigare e addentrarsi in Internet, dato che sono cresciuti con esso.

Ciononostante, sappiamo tutti che Internet in generale e le reti sociali in particolare possono comportare pericoli per bambini e adolescenti. Per questo, oggi vogliamo offrirti alcuni consigli affinché i tuoi figli approfittino dell’infinito universo che offrono le reti sociali in modo sicuro al  100%. In più, ti proponiamo alcune reti sociali per bambini pensate per la loro età, di sicuro ti sorprenderanno piacevolmente!

Bambini e reti sociali

Uno dei primi consigli da tenere a mente sull’uso adeguato delle reti sociali riguarda l’età. Sembra che ci siamo abituati a vedere i nostri figli cominciare a usare nuove tecnologie sempre prima, ma è molto importante prendere in conto l’età raccomandata. Nel caso delle reti sociali l’età minima per accedervi è di solito di 14 anni ed è molto importante seguire questa raccomandazione.

Se i nostri figli vogliono entrare nelle reti sociali prima, dobbiamo cercarne di specifiche per la loro età, come quelle che ti diremo più avanti.

Una volta che i nostri figli hanno il loro profilo sulle reti, si deve inculcargli che la comunicazione fisica vale molto di più che la comunicazione online. Il fatto di avere un amico su Facebook o su qualunque altra rete sociale non implica che sia un amico nella vita reale. A priori, può sembrare che le reti sociali siano un maniera perfetta di farsi nuovi amici. Tuttavia, dobbiamo far vedere ai nostri figli che non è così realmente e che non si deve accettare la richiesta di amicizia di nessuno che non si conosca personalmente e ancora meno darsi appuntamento con persone sconosciute.

È molto importante controllare l’uso che i nostri figli fanno delle reti sociali, gli amici che hanno e quanto tempo le utilizzano. In questo senso, è bene stabilire limiti e orari per l’uso di Internet e delle reti sociali per i minori, perché non si converta in una dipendenza e non tralascino altri compiti più importanti. I bimbi devono capire che le reti sociali sono una forma di divertimento ma non quella principale.

Reti sociali per bambini

Se i tuoi figli hanno meno di 14 anni e non vogliono perdersi tutto quello che offrono le reti sociali, devono conoscerne alcune che sono adatte per loro. Te ne raccomandiamo 4 che piaceranno tantissimo ai tuoi figli. La maggioranza di queste reti sociali per bambini sono in inglese. Per questo, può avverarsi come la maniera perfetta per godersi in modo responsabile le reti sociali, finché migliorano e praticano il loro inglese.

Club Penguin

Si tratta di un videogioco online che appartiene a Disney e in cui i piccoli possono interagire con i disegni animati di pinguini, i protagonisti del social network.

Scuttlepad

Se vogliamo offrire ai nostri figli una rete sociale simile a quella dei “grandi”, una di quelle che più si avvicina è Scuttlepad. La sicurezza è garantita, dato che si controllano tutte le immagini e i contenuti che si postano. Analogamente le conversazioni sono guidate da una lista di parole definite, per evitare l’uso di parolacce.

Kidswirl

Si tratta di una rete sociale per bambini e genitori. È una delle più simili a Facebook, nell’estetica e nelle funzionalità, aggiungendo determinati filtri per garantire la sicurezza dei piccoli e la tranquillità dei grandi.

Everloop

Per quanto riguarda Eveloop, si tratta di un’altra delle reti sociali per bambini più famose. Come quella precedente, si possono condividere foto e inviare messaggi e in più ci sono dei giochi per bambini. Uno degli aspetti più importanti per garantire il suo controllo, è che ha bisogno dell’approvazione dei genitori per validare l’iscrizione attraverso di un’e-mail.

Hai provato qualcuna di queste reti sociali con i tuoi figli? Raccontaci la tua esperienza!

Posted in: Notizie Tags: consigli
Condividi